back to all posts

E-commerce pneumatici: il parere di un gommista

Published in montaggiogomme by Matteo Lecca, 22/11/2017 0

Ken Sylvester, rivenditore di pneumatici americano della United Tire and Service LLC (catena di negozi per la vendita e il montaggio di pneumatici), esprime le sue idee riguardo alla vendita online di pneumatici.

Ken Sylvester ha ampliato la propria attività di retailer tradizionale mettendo a disposizione di alcuni siti di vendita online (Goodyear Tire & Rubber Co. goodyear.com, American Tire Distributors tirebuyer.com, Tire Rack Inc. tirerack.com, Simple Tire LLC, simpletire.com) le proprie competenze e il servizio di installazione degli pneumatici. Infatti, avendo intuito come l’e-commerce rappresentasse una grande possibilità per un rivenditore, ha pensato di espandere la sua attività: invece di diventare un e-retailer, ha offerto i propri servizi ai rivenditori online. In futuro la United Tire and Service intende estendere la collaborazione ad altri siti e-commerce, ad esempio quello dell’azienda Michelin negli USA che vende pneumatici del marchio BFGoodrich (bfgoodrichtires.com).

Ken Sylvester sostiene che la sua strategia implica un notevole impegno, ma risulta proficua poiché consente ai venditori di acquisire nuovi clienti grazie ai siti di vendita di altre aziende. Ad esempio, attraverso Goodyear – la prima casa produttrice a vendere direttamente i propri pneumatici ai clienti via web – nella rivendita di Sylvester arrivano coloro che hanno acquistato gli pneumatici in rete e che in caso contrario forse non si sarebbero mai recati nel suo negozio. Inoltre, il numero di potenziali clienti potrebbe aumentare ancora visto che molte altre aziende stanno progettando di iniziare a vendere in maniera diretta i propri pneumatici online.

Quali problemi potrebbero presentarsi per i rivenditori tradizionali?

La vendita online può nascondere dei rischi per i rivenditori poiché la presenza di un numero crescente di e-retailer determina una maggiore competizione e l’inevitabile riduzione dei margini di guadagno, dettata dalla necessità di rimanere competitivi. Inoltre, i negozi online vendono i loro prodotti a un prezzo molto vicino al costo degli pneumatici per il rivenditore, perciò se un acquirente si reca presso un rivenditore tradizionale e poi controlla il prezzo in rete, molto spesso si rende conto di averli pagati di più. Di conseguenza, i rivenditori sono costretti ad abbassare i prezzi delle gomme, ma non potendo competere con gli e-retailer, progressivamente gli acquirenti saranno sempre più portati ad acquistare gli pneumatici in rete e non dai rivenditori tradizionali.

I vantaggi

Gli automobilisti che si recano presso un gommista dopo aver acquistato gli pneumatici online sono clienti nuovi ai quali vengono venduti, oltre alle coperture, anche servizi come il cambio dell’olio, l’allineamento, l’equilibratura, etc. Da alcune stime si è visto che circa un terzo di essi si trasforma nel tempo in clienti abituali.

Acquisto online

L’acquisto online è dettato anche dal bisogno da parte del cliente di conoscere in anticipo il costo totale del cambio gomme, ossia il costo degli pneumatici più il montaggio. Nel sito e-commerce l’acquirente riceve tutte le informazioni necessarie e paga direttamente la merce e il montaggio. Il servizio di montaggio offre all’acquirente le stesse garanzie assicurate ai clienti delle rivendite “fisiche”, infatti nel momento in cui si recano da un gommista gli e-buyer godono di tutte le garanzie dei clienti tradizionali.